17793374_10208737185128948_906652837_n

De se confesso non creditur super crimine alterius. (Chi confessa un delitto non è credibile sui delitti che attribuisce ad altri). I latini la sapevano lunga sulle qualità morali degli assassini. Potremmo avere milioni di morti a causa di questi governi messi su abusivamente dai poteri forti, senza avere in futuro neanche IL GIORNO DEL RICORDO DEL FU POPOLO ITALIANO !!!

Condividi La Notizia
De se confesso non creditur super crimine alterius. (Chi confessa un delitto non è credibile sui delitti che attribuisce ad altri). I latini la sapevano lunga sulle qualità morali degli assassini. Potremmo avere milioni di morti a causa di questi governi messi su abusivamente dai poteri forti, senza avere in futuro neanche IL GIORNO DEL RICORDO DEL FU POPOLO ITALIANO !!!
E’ da un poco di tempo che rimugino sulle “disgrazie” che ultimamente stanno colpendo il mondo, e la maniera come questi terribili eventi vengono “trattati” dai media e dalla carta stampata.
Già da parecchio tempo ci siamo accorti che, a causa della manipolazione profumatamente pagata da chi ha il potere, la veridicità delle notizie e praticamente ridotta, come le temperature ai poli, ben sotto lo zero. Ci siamo accorti, anche grazie al web ed ai social, che la professionalità dei giornalisti è inversamente proporzionale agli stipendi che percepiscono.
Ultimamente, sicuramente ve ne siete accorti, si parla molto di attentati, immigrazione, missili, guerre chimiche ecc.. e per ogni avvenimento spuntano fuori interpretazioni, racconti, numeri di vittime, motivazioni e soprattutto REMUNERABILITA’, business, di ogni singolo evento, come se il valore economico sia l’ago della bilancia dell’importanza dell’evento stesso o come se il numero delle vittime fosse direttamente proporzionale alla gravità della tragedia.
Ogni uomo ha un’importanza vitale, essenziale su tutta l’umanità presente e futura. Se un essere umano muore tutto il destino della sua famiglia è cambiato, il destino di una stirpe, di una popolo, della intera umanità potrebbe cambiare. La vittima avrebbe potuto generare degli inventori, degli scienziati o farne nascere, potrebbe aver creato dittatori, assassini, che a loro volta avrebbero cambiato la vita di altre persone ed altre ancora, cambiando il percorso dell’umanità. Siamo tutti partecipi della storia che scriviamo, anche involontariamente.
E’ triste pensare che la morte di persone, in funzione della loro dipartita o da chi la ha procurata o dalla maniera come viene procurata, viene più o meno enfatizzata, manipolata, esaltata, considerata e resa pubblica.
Ne volete una prova?? 22 MARZO 2016: 31 morti e circa 300 feriti in una raffica di attentati compiuti a Bruxelles e rivendicati dall’Isis: due all’aeroporto Zaventem e uno alla stazione della metro di Maalbeek. 14 LUGLIO 2016: decine di morti – almeno 80 secondo un primo bilancio e circa 100 feriti di cui alcuni gravissimi – a Nizza, per l’attacco di un pesante camion che ha falciato la folla per 2 km sul lungomare della Promenade del Anglais. L’autista è stato poi ucciso dalla polizia. APRILE 2017: Un attacco “condotto dalle forze governative con gas tossici” (?) che ha portato alla morte di 58 persone, di cui almeno 11 bambini, e 170 feriti. Questi crimini sono stati vendicati con arresti, soppressioni ed in ultimo con bombardamenti con 59 missili.
A QUESTO PUNTO IL MIO TIMORE E’ CHE GIUNGENDO ALLE ORECCHIE DI TRAMP LA NOTIZIA CHE IN ITALIA, A CAUSA DEI GOVERNI DI SINISTRA CHE SONO IN CARICA DAL 2012 AD ADESSO, CI SONO STATI PIU’ DI 1500 VITTIME, IL PRESIDENTE POSSA DECIDERE DI BOMBARDARE ROMA ( quale sede lavorativa dei delinquenti), timore relativo, perché forse finalmente avremmo trovato una soluzione alla punizione, alla condanna ed alla estirpazione del malaffare, della politica mafiosa e della magistratura corrotta e collusa.
Ma anche questa è una pia illusione, non abbiamo petrolio che possa fare gola all’America e poi DICIAMOCELO, quale motivo potrebbe indurre l’America a bombardare se stessa visto che ormai buona parte delle basi militari sono in Italia e sono di loro esclusivo uso e consumo.
Ci hanno conquistato idiomaticamente, siamo stati condizionati negli usi e nei costumi, manipolano le informazioni, la politica e la finanza, siamo una loro colonia. ! Potremmo avere milioni di morti a causa di questi governi messi su abusivamente dai poteri forti, senza avere in futuro neanche IL GIORNO DEL RICORDO DEL FU POPOLO ITALIANO !!!
di Arturo Scalia presidente
Movimento Base Italia
(Visited 57 times, 1 visits today)

Lascia un commento