600x400_mini-3

VOI ODIATE L’ITALIA E GLI ITALIANI: Siete una piaga e purtroppo, se gli Italiani non si sveglieranno in tempo – come gli Egiziani- solo dopo l’ultima piaga, la più terribile, la più tremenda, ci lasceranno liberi di spezzare le catene di questa schiavitù che si chiama EURO.

Condividi La Notizia

Era il 2014. E dopo tre anni nulla è cambiato! Valeria Sanfilippo 3 aprile 2014 ·

Sempre più amarezza nel constatare che sul web ,come nella vita, tutti amano essere GENERALI : di cosa, o meglio, di chi non è dato sapere.

C’ è un continuo affanno che si ravvisa nella volontà di emergere e fare emergere prima di tutto se stessi e poi pallide ombre di organizzazioni ( ?) politiche,movimenti ed associazioni.

Ben lungi, dunque, dallo sposare tutti,compatti, una causa comune, ci si divide e ci si frammenta senza vedere il progetto di insieme ma solo la propria miope, bieca finalità immediata. Tutti, ma proprio tutti, detentori di una verità assoluta ed incontrovertibile cui mai è poi mai si potrà abiurare.

Quando iniziammo la raccolta firme pro referendum, ritenevo che questo avrebbe unito gli italiani davvero calpestati ma animati dalla voglia di cambiare, di non dargliela vinta ne’ adesso ne’ mai. Invece, che squallido teatrino! Nessun partito politico presente in parlamento ha appoggiato l’ iniziativa popolare di “Movimento Base Italia” ma piuttosto che DARE VOCE ALLA GENTE (questo è il vero significato di un referendum!) hanno preferito cercare altri “profeti” che spiegassero che bisogna uscire dall’euro. Ma va, come se non lo sapessimo, avevamo bisogno dei professori universitari ….

Così, facendo sempre i loro interessi (ma mai i nostri), hanno assoldato un pugno di economisti ( qualcuno neppure tale perché ,nemmeno laureato in economia!!!) che ci hanno arringato, dicendo che uscire dall’euro si deve e si può! ” Va bene , ma come?” – chiedo. “Con un decreto legge, è ovvio, perché il referendum non si può fare: il popolo non può revocare ciò che è sancito da un trattato!”. ” E perchè, invece, il Governo può? In fondo, il referendum è la voce del popolo:lo si ascolta e poi il Governo ESEGUE…” “Non si può e basta!” tuonano gli economisti in coro.

“Ma scusate, illustri economisti, allora,come mai i partiti, di cui siete oggi il fiore all’occhiello, questo straccio di proposta non l’hanno mai presentata in Parlamento?” “E’ chiaro” – dicono loro- ma perchè non avevano la maggioranza!” “Bene, bene: ricapitolando non avevano la maggioranza in Italia e non hanno concluso nulla e adesso sperano di fare di più in Europa? Ma ci credete così ingenui?

E, poi, da quando i parlamentari europei cambiano il corso delle decisioni in Italia?”

Si perdono nel vento le mie domande, perchè quelli pensano già al prossimo show televisivo, al prossimo tweet, alla prossima piazza mediatica da imbambolare con chiacchere senza programmi,solo proclami. Passiamo ,poi, a quelli del ” Vinciamo noi” perchè siamo i migliori. Loro propongono di uscire dall’Euro però prima chiedono gli Eurobond, loro ci sottrarranno ai trattati capestro però non ci sono riusciti neppure in Italia, loro batteranno i pugni in Europa oppure via al referendum contro l’Euro in Italia.

Io ho provato a dire loro che non aspettino, è tempo perso, non è l’Europa che cambia le cose, è l’Italia.

Ho detto che il referendum c’è già, basta solo firmarlo… non l’hanno presentato loro ma cosa cambia? Importante è il benessere degli italiani!

Di solito, la risposta più gentile è: tu non capisci niente di politica,sei stupido, ignorante, in malafede e d’accordo con quelli che ci governano.Perciò taci e lascia fare a noi!Anzi, adesso segnalo Te e la Tua pagina di fascisti e comunisti perchè visto che raccogli le firme per un referendum  sei questo: fascista o comunista! In ultimo, ma proprio in ultimo , ci sono quelli che credevano che fare una raccolta firme per un referendum significava mettersi una medaglietta in petto e aspettare che tutti gli altri facessero il lavoro.

Loro,no, sarebbero rimasti a GUARDARE : quelli di Movimento Base Italia che si autotassavano per fare i moduli per la raccolta firme, quelli che avrebbero inviato le PEC ad ogni comune, quelli che li distribuivano, quelli che si armavano di banchetti ,in strada, per sensibilizzare la gente, dopo aver chiesto permessi al Comune, alla Polizia, quelli che facevano propaganda dopo aver, a proprie spese, stampato i volantini, quelli che avrebbero chiesto poi i certificati elettorali per ogni singola firma raccolta, quelli che cercavano di riunire tutte le forze politiche, di destra,di sinistra di centro, tutte insomma, sotto l’UNICO VESSILLO DELLA LIBERTA’ e cioè il REFERENDUM.

Questi,insomma, che non hanno mosso un dito, se non dalla tastiera di un PC, hanno pure il coraggio di dissociarsi perchè non condividono che tra le fila di quelli che stanno rendendo un SERVIZIO agli Italiani, ci sia una bandiera che a loro non piace. A questi come a tutti gli altri, io vorrei dire solo una cosa: Voi non amate l’Italia, Voi non avete a cuore il benessere dei cittadini italiani.Tutti Voi siete solo a caccia di consensi elettora

Siete una piaga e purtroppo, se gli Italiani non si sveglieranno in tempo – come gli Egiziani- solo dopo l’ultima piaga, la più terribile, la più tremenda, ci lasceranno liberi di spezzare le catene di questa schiavitù che si chiama EURO.

Valeria Sanfilippo

Movimento Base Italia

foto di

(Visited 36 times, 1 visits today)

Lascia un commento